Indiestyle

Dove comprare capi sostenibili online

Dopo aver parlato di moda sostenibile e come riconoscere l’abbigliamento fatto per bene, sarebbe bello capire dove comprare i capi sostenibili. La prima risposta che mi viene in mente è: non nei centri commerciali. Non che di per sé siano il male, è che diventa difficile coniugare la sostenibilità con il fast fashion. Alcuni, come H&M, ci provano, ma rimangono comunque i principali fautori della moda a basso costo e usa e getta. Esistono moltissime alternative valide a prezzi contenuti, realtà medio-piccole locali, sarte, mercati dell’usato. Basta conoscerle e provare a fare acquisti intelligenti anziché compulsivi. Iniziamo con lo shopping online, giusto per prendere dimestichezza con l’argomento.

Capi sostenibili online: Etsy

Etsy è uno dei più grandi e-shop di creativi, designer, artigiani e curatori. In un’ottica di sostenibilità e trasparenza a 360°, questo marketplace offre ogni tipo di oggetto, accessorio, complemento d’arredo, capo d’abbigliamento creato con cura e manualmente. Qui troverete delle vere e proprie chicche, giurin giuretta.

Capi sostenibili online: Depop

È la versione digitale internazionale del negozio dell’usato. Su Depop vi potrete imbattere in sari indiani originali degli anni ’80, gonne a ruota vintage, accessori di vera pelle made in Italy come non se ne vedono più. Visto che si tratta di acquisti online e non c’è modo di verificare di persona lo stato effettivo dei capi, verificate almeno le credenziali del venditore, i feedback lasciati dai clienti e tutte le foto dell’articolo del desiderio. Controindicazioni: potrebbe creare dipendenza agli amanti del vintage.

Capi sostenibili online: People Tree

People Tree è un marchio interamente sostenibile, sia in termini di materiali (tutti i capi sono in cotone organico), sia in termini di filiera (le collezioni sono fatte da donne in difficoltà del Bangladesh). I prezzi sono onesti e la qualità ottima. Sullo shop online troverete abiti, t-shirt, pantaloni, borse, abbigliamento bimbo, gioielli.

Capi sostenibili online: Wrad

Più che un marchio, Wrad è un vero e proprio manifesto. Un modo di vivere e vedere il mondo in modo etico, non inquinante e a basso impatto. Tra i fondatori ci sono due giovani italiani e il progetto include capi basic come t-shirt e felpe in tessuti naturali. La maglietta si chiama GraphiTee: è tinta con la grafite di recupero dalle lavorazioni hi-tech e con un procedimento naturale e antichissimo di tintura in uso in Calabria. La felpa è in canapa, una fibra naturale che rende il 200% in più del cotone e necessita di meno acqua e zero pesticidi.

Capi sostenibili online: Artimondo

Artimondo è l’e-commerce dell’Artigianato in Fiera, una delle più grandi fiere sulle eccellenze artigianali italiane e internazionali che si svolge ogni anno a Milano. Sullo shop di Artimondo ci sono prodotti artigianali di ogni tipo: arredamento, abbigliamento, prodotti enogastronomici, cosmetici, articoli regalo. Si possono anche ordinare capi e accessori personalizzati o su misura, trovare promozioni speciali tutto l’anno e informazioni dettagliate su ogni artigiano.

Capi sostenibili online: Yooxygen

Yooxygen è la sezione green di Yoox. Ideato grazie alla consulenza di Marina Spadafora, responsabile di Fashion Revolution Italia e direttore creativo di Auteurs du Monde, questo e-shop risponde ai criteri della moda etica e green selezionando marchi che condividono i valori della moda responsabile. I prezzi sono vari e molti dei designer presenti sono emergenti. Quando si dice sostenere le nuove generazioni (e i buoni propositi).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *